This site uses cookies. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies. Read our privacy policy>Search

Se hai bisogno di aiuto, fai clic qui:

La Tunisia cambia volto

La Tunisia è senza dubbio una potenza emergente nella regione nordafricana e, soprattutto, sta raccogliendo i frutti della strategia "Tunisia Digital 2020" adottata nel 2015. A Tunisi, capitale del paese, sono già state implementate molte reti mobili 4G+, prime del genere in Africa, e le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (Information and Communication Technology, ICT) rappresentano una priorità per il paese, sia perché sono propedeutiche allo sviluppo di altri settori dell'economia, sia perché sono un settore maturo per l'innovazione e aperto al mercato internazionale. Nel complesso, il settore ICT vale oltre il 7,5% del PIL (prodotto interno lordo) del paese. La trasformazione digitale, che mette al centro l'utente, sta abbracciando molti settori industriali, dalle infrastrutture all'e-commerce, dall'e-government all'e-learning.

Esprit è la principale università privata di ingegneria e tecnologie della Tunisia e conta oltre 7000 presenze, tra insegnanti e studenti. Va rilevato che ogni anno, in Tunisia, oltre il 15% dei neolaureati in ingegneria proviene da Esprit, che è una delle più importanti università del paese in cui i leader di settore lavorano attivamente alla crescita dei loro ecosistemi ICT.

Smart Campus: pronti per una nuova impresa

Mentre l'università Esprit cresce anno dopo anno, i dispositivi di rete esistenti negli edifici scolastici e nelle aule diventano obsoleti rapidamente, in quanto non più rispondenti ai requisiti dell'istruzione innovativa per le reti campus. Esprit ha risolto questo problema adottando preventivamente la strategia "Tunisia Digital 2020" e decidendo di costruire il primo smart campus del paese. A questo scopo, Esprit ha pianificato l'introduzione di tecnologie avanzate, come la realtà virtuale (VR), la realtà aumentata (AR) e i video 4K, per offrire esperienze di insegnamento di livello eccezionale per i prossimi 3-5 anni.

Questa spinta verso l'offerta di esperienze di insegnamento di livello eccezionale ha però sovraccaricato le risorse esistenti, al punto tale da rendere improcrastinabili la ricostruzione e il potenziamento della rete Wi-Fi preesistente. Evidentemente Esprit aveva bisogno di una rete campus wireless che fosse dotata di hot spot ad alta densità, copertura totale e accesso con larghezza di banda elevata. Vista poi la relativa scarsità di professionisti qualificati in gestione operativa e manutenzione (O&M) collegati al mondo dell'università (diversamente dalle aziende private), Esprit ha preferito puntare tutto su una rete campus moderna, caratterizzata dall'elevata affidabilità e da una O&M semplice.

Lo standard Wi-Fi 6 è parso essere la soluzione ideale, per gli evidenti vantaggi che offre rispetto al Wi-Fi 5 dal punto di vista della larghezza di banda, della concorrenza e della latenza. Infatti il nuovo standard Wi-Fi è stato la scelta ovvia per la ristrutturazione della rete campus wireless di Esprit.

AirEngine Wi-Fi 6 di Huawei offre un'esperienza ottimale

Dopo avere considerato una moltitudine di fattori, tra i quali la probabile futura evoluzione della tecnologia WLAN e il ritorno sull'investimento (ROI) a cinque anni, Esprit ha scelto di lavorare alla ristrutturazione della propria rete campus insieme a Huawei, azienda capofila del Wi-Fi 6 e tra i principali fautori dello sviluppo di questo standard industriale.

Dal 2011, infatti, Huawei è uno dei 16 membri del consiglio della Wi-Fi Alliance e i suoi esperti hanno presieduto 3 dei 13 gruppi di lavoro 802.11ax. Huawei ha presentato oltre 240 proposte efficaci, più di qualsiasi altro fornitore di dispositivi. Nel 2017 Huawei ha presentato al mondo il suo primo access point (AP) Wi-Fi 6 e ne ha ottenuto l'adozione commerciale su vasta scala nel 2018. Secondo un report riguardante la quota di mercato globale degli AP Wi-Fi 6 per interni, redatto da una delle più importanti società indipendenti di analisi e ricerca di mercato, il Dell'Oro Group, relativamente al periodo tra il terzo trimestre 2018 e il terzo trimestre 2019, Huawei si è piazzata al primo posto sia sul mercato cinese che su quello globale (ad eccezione del Nord America).

Con innovazioni importanti ed esperienza maturata nella ricerca e nello sviluppo (R&D), Huawei è determinata ad apportare ulteriori miglioramenti alla performance del Wi-Fi 6 e all'esperienza utente, elevando ulteriormente gli attuali standard per il Wi-Fi 6 del settore. La tecnologia Huawei offre:

• L'esclusiva Antenna Smart a quattro elementi, che consente lo spostamento dei segnali wireless insieme agli utenti, aumentando del 20% la copertura del segnale e riducendo del 15% le interferenze dei segnali.

• La tecnologia di accelerazione delle applicazioni intelligenti SmartRadio, che supporta il packet scheduling multicoda, evita le congestioni e riduce la latenza del servizio a soli 10 millisecondi. Queste prestazioni soddisfano pienamente i requisiti dei servizi sensibili alla latenza, come AR, VR e didattica wireless, in più eliminano la sensazione di vertigini dall'esperienza VR.

• L'innovativa tecnologia SmartRadio per il roaming con zero perdite di pacchetti, che garantisce un'esperienza ottimale per le applicazioni fondamentali ed evita interruzioni o blocchi dei fotogrammi durante le videoconferenze con dispositivi mobili.

• Il modulo di estensione IoT esterno, molto pratico e veloce, che consente di estendere il supporto per i protocolli IoT come RFID, ZigBee e UWB, e consente di implementare l'integrazione multirete.

• iMaster NCE-CampusInsight, basato sui big data e sull'intelligenza artificiale, che prevede lo stato della rete e ottimizza in maniera intelligente l'uso delle risorse radio wireless, con un miglioramento complessivo della performance della rete superiore al 58%.

Rete campus con connettività totale per l'istruzione smart

Le applicazioni per l'istruzione basate su Internet sono in forte crescita. Le reti campus per l'università devono cambiare radicalmente e adattarsi ai metodi di insegnamento moderni, anche questi in costante evoluzione. L'istruzione smart è diventata realtà: metodi di insegnamento innovativi come la didattica interattiva a distanza, le registrazioni, la didattica immersiva basata sulla realtà virtuale e i laboratori virtuali stanno diventando sempre più comuni. Per supportare queste funzioni, è necessario poter contare su una rete campus mobile perfettamente connessa, affidabile e performante. Questo nuovo tipo di rete eleva il livello qualitativo e l'efficacia dell'insegnamento e della ricerca scientifica, oltre a rappresentare una solida base su cui costruire ulteriori metodi didattici ancora più innovativi.

Con maggiore larghezza di banda, maggiore concorrenza e minore latenza, AirEngine Wi-Fi 6 di Huawei offre un'esperienza di rete campus completamente diversa, sia per i docenti che per gli studenti. In più, guardando al futuro, la scalabilità e la flessibilità del Wi-Fi 6 potranno supportare lo sviluppo di tante moderne applicazioni di insegnamento. Con il Wi-Fi 6, Esprit ha colmato il divario digitale e accorciato la distanza tra l'IT e il sistema universitario d'élite, consolidando la reputazione già ottima di Esprit in Tunisia, nel Nordafrica e oltre.

0 lettori

(0 valutazioni)

Ti è piaciuta questa storia? Valutala.

0/500

Scrivi qui il tuo commento
Invia

0  commenti

    Altri commenti

      La valutazione è stata inviata.

      Il messaggio è stato inviato.

      Valutazione fallita.

      Invio fallito.

      Scrivi prima il tuo commento.