This site uses cookies. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies. Read our privacy policy>

Reminder

To have a better experience, please upgrade your IE browser.

upgrade
Se hai bisogno di aiuto, fai clic qui:

Una nuova soluzione, performante e affidabile, per semplificare la gestione dello storage.

Background

Il CNAF è il centro nazionale dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) “per la ricerca e lo sviluppo nelle tecnologie informatiche e telematiche”.

In qualità di centro di calcolo principale dell’INFN, il CNAF si occupa della gestione e dello sviluppo dei principali servizi di trasferimento di informazioni e dati a supporto dell’INFN a livello nazionale.

Sfide

Quale principale centro di calcolo dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il CNAF deve gestire, utilizzare, sviluppare e garantire quelle tecnologie informatiche che sono essenziali per le attività dell’ente di ricerca, perseguendo al tempo stesso la ricerca e lo sviluppo nel campo ICT nel contesto degli obiettivi dell’INFN. Fin dalla creazione del sistema di calcolo distribuito su scala geografica noto come “Grid”, il CNAF si occupa della gestione e dello sviluppo del middleware e dell’infrastruttura Grid all’interno del consorzio internazionale (Worldwide LHC Computing Grid).

Dal 2003 ospita il Tier-1 italiano per gli esperimenti di fisica delle Alte Energie del Large Hadron Collider di Ginevra, fornendo risorse, supporto e servizi necessari alle attività di storage, distribuzione, processamento e analisi dei dati.

Inoltre, il CNAF rappresenta un’importante computing facility per molti altri esperimenti, principalmente di astrofisica delle particelle e di fisica del neutrino, e uno dei principali centri di calcolo distribuito in Italia.

Vladimir Sapunenko, responsabile Data Management del CNAF, spiega:

“Parte centrale del nostro ruolo all’interno dell’INFN, che ci vede impegnati su molteplici fronti, è quella di garantire un’infrastruttura IT altamente affidabile e sempre al passo con le crescenti esigenze della ricerca. Per farlo, teniamo costantemente aggiornata l’infrastruttura stessa, sostituendo su base annuale i sistemi datati o non più all’altezza delle nostre necessità. Nel caso specifico, avevamo bisogno di potenziare la nostra struttura di storage, ormai non più in grado di garantirci le prestazioni necessarie, renderla più performante e accessibile, facendo al tempo stesso attenzione ai costi”.

Una sfida nelle sfida era rappresentata dalla necessità di dare vita a un’infrastruttura altamente scalabile, in grado di raddoppiare la propria capacità ogni 3 anni e all’altezza di assicurare altissime prestazioni in termini di velocità di accesso ai dati sequenziali.

Soluzione

Tra le varie soluzioni prese in considerazione, quella di Huawei si è rivelata la più convincente, sia in termini di affidabilità e prestazioni, sia per quanto riguarda i costi. La scelta è ricaduta sul sistema di archiviazione flash ibrido di nuova generazione OceanStor 18000v5, implementato per soddisfare i più alti requisiti di affidabilità, scalabilità e velocità su InfiniBand Fabric 100Gb/s, in grado di fornire servizi dati di altissimo livello per attività strategiche.

Vantaggi

“La soluzione basata su tecnologie Huawei, unita alla nostra expertise in ambito di storage ad alte prestazione, ci ha permesso di ottenere i risultati desiderati. Gli ingegneri del team Huawei ci hanno garantito pieno supporto, contribuendo in maniera significativa al successo dell’implementazione. La nuova infrastruttura ci ha inoltre permesso di semplificare la gestione dello storage e di ridurre il numero di server di 2,5 volte, con conseguente riduzione dei costi per le licenze software”, ha commentato Sapunenko.

La collaborazione tra CNAF e il team di sviluppo Huawei ha inoltre permesso di ottenere dalla soluzione implementata performance in lettura superiori del 20% e addirittura quasi doppie in scrittura rispetto al target prefissato.

Informazioni su Huawei Enterprise Business Group

Huawei Enterprise Business Group (“Huawei Enterprise”) è una delle tre divisioni di business di Huawei, solution provider leader globale in Information & Communications Technology (ICT). Grazie al costante impegno di Huawei in ricerca e sviluppo e alle straordinarie competenze tecniche, Huawei Enterprise è in grado di offrire una vasta gamma di servizi e soluzioni ICT altamente efficienti e focalizzate sulle esigenze dei clienti, dedicate all’industria verticale globale e ai clienti aziendali dal settore delle istituzioni e amministrazione pubblica, a quello finanziario, dei trasporti, elettrico, energetico, imprese commerciali e ISP.

Le soluzioni innovative e all’avanguardia di Huawei Enterprise vanno dall’infrastruttura di rete, all’UC&C (Unified Communications and Collaboration), cloud computing e data center, sicurezza informativa aziendale e soluzioni di applicazioni industriali.

Per maggiori informazioni, visitare: e.huawei.com/it

Informazioni sul cliente

Il CNAF è il centro nazionale dell’INFN (Istituto Italiano di Fisica Nucleare) “per la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione dell’INFN”. Essendo la struttura informatica centrale dell’INFN, il CNAF è impegnato nella gestione e nello sviluppo dei più importanti servizi di informazione e trasmissione dati di supporto all’INFN a livello nazionale.

Dal 1998 il campo di attività del CNAF è specificato nella sua denominazione attuale in qualità di “Centro per la ricerca e lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione dell’INFN”, e la sua missione comprende:

  • fornire e gestire in modo efficiente le risorse informatiche della principale struttura informatica dell’INFN, nell’ambito delle infrastrutture WLCG (Worldwide LHC Computing Grid), europee e italiane;
  • fornire supporto tecnico, scientifico e operativo alla community INFN per lo sfruttamento delle tecnologie e delle infrastrutture scientifiche dell’informazione e della comunicazione;
  • gestire i servizi ICT nazionali dell’INFN;
  • svolgere attività innovative di R&S ICT come richiesto dall’INFN per realizzare gli sfidanti obiettivi di ricerca scientifica dell’Istituto;
  • contribuire alle attività di trasferimento tecnologico dell’INFN.

0 lettori

(0 valutazioni)

Ti è piaciuta questa storia? Valutala.

0/500

Scrivi qui il tuo commento
Invia

0  commenti

    Altri commenti

      La valutazione è stata inviata.

      Il messaggio è stato inviato.

      Valutazione fallita.

      Invio fallito.

      Scrivi prima il tuo commento.