Reminder

To have a better experience, please upgrade your IE browser.

upgrade
Se hai bisogno di aiuto, fai clic qui:

Huawei eco-Connect Europe 2020: creare nuovo valore insieme

Milano, 26 ottobre 2020 – Si è concluso l’evento Huawei eco-Connect Europe 2020, tenutosi esclusivamente online, all’insegna del tema "Nuovo valore insieme". La conferenza ha posto l’accento sul beneficio reciproco della cooperazione tra Huawei e l'Europa. In questo momento storico, l’azienda assume un ruolo fondamentale nella rivoluzione degli eventi virtuali, promuovendo la cooperazione tra aziende e partner con nuove soluzioni tecnologiche da remoto.

20 anni di Huawei in Europa
Ken Hu, Deputy Chairman, Huawei Board of Directors, ha tenuto il discorso di apertura incentrato sul tema dei "20 anni di presenza in Europa", ricordando che nel 2000 Huawei ha aperto il primo centro di ricerca e sviluppo europeo a Stoccolma. Negli ultimi 20 anni, l’azienda ha servito clienti in tutti i Paesi del Continente, collaborando con oltre 3000 fornitori e 1000 partner. Solo nel 2019, Huawei ha contribuito al PIL europeo con oltre 16,4 miliardi di euro.

Il panorama digitale sta cambiando e sia lo sviluppo tecnologico sia il know-how del settore diventeranno i principali punti di forza per la competitività dell'Europa. Huawei continuerà a radicarsi in quest’area, investendo e portando benefici all’Europa. Attraverso i suoi 5G Joint Innovation Center ed Experience Center, Huawei sta collaborando con gli operatori europei per dar vita a diverse applicazioni basate sul 5G pensate per tutti i settori. Con gli OpenLabs di Monaco e Parigi, Huawei sta riunendo partner locali per sviluppare congiuntamente soluzioni per un'industria digitale all'avanguardia. Complessivamente, Huawei lavora con più di 1000 aziende in tutta Europa ed è membro attivo di gruppi di standardizzazione sia europei che internazionali, fornendo tecnologia e la propria esperienza e competenza per lo sviluppo di standard globali condivisi.

Huawei incrementerà inoltre gli investimenti nelle attività di ricerca e sviluppo locale, in particolare collaborando con i partner europei per sviluppare innovazione e aiutare i clienti a migliorare la loro competitività a livello globale. Huawei contribuirà alla realizzazione dell'ecosistema digitale stimolandone la continua innovazione e investirà nella formazione ICT per aiutare le persone e le imprese europee a sviluppare le proprie competenze digitali.

Dopo il discorso di apertura di Ken Hu, anche Luis Jorge Romero, Direttore generale dell'Istituto europeo per gli standard delle telecomunicazioni (ETSI), ha sottolineato l'importanza della cooperazione globale. Tutti gli attori del settore dovrebbero continuare ad operare attraverso la cooperazione e in ottica "Think Global, Act Local".

All'evento è intervenuto anche Scott Marcus, Senior Fellow di Bruegel, think tank con sede a Bruxelles costituito da esperti di macroeconomia. Scott Marcus ha esaminato le sfide e le opportunità dello scenario post-pandemico e il ruolo che le tecnologie ICT hanno svolto durante l’emergenza sia nella vita privata che nel lavoro.

Huawei ha rivolto poi un appello a clienti e partner del settore, dichiarando: “Insieme Possiamo fare di più. L'innovazione aperta è la chiave di questo decennio digitale in Europa e Huawei auspica una collaborazione che possa permettere a tutti gli attori coinvolti di affrontarlo con successo".

Huawei eco-Connect Europe 2020 è l’importante evento annuale organizzato da Huawei e dedicato al settore ICT europeo. Quest’anno si è svolto interamente online dal 20 al 21 ottobre conl’obiettivo di creare una piattaforma aperta e condivisa di collaborazione che consenta a clienti e partner di esplorare nuove opportunità per un futuro sempre più intelligente.

Per ulteriori informazioni visitare: https://e.huawei.com/topic/hce2020/en/index.html.